La società opera nel settore delle costruzioni stradali dal 1904 e nasce proprio come impresa dedicata alla realizzazione di nuove strade in un contesto che in breve tempo la colloca come impresa pionieristica nel settore.
Attualmente dispone di sei poli di produzione di conglomerati bituminosi dislocati in punti strategici tra le province di Milano, Como e Monza e Brianza.
Per quanto concerne il settore delle materie prime, la società agisce anche tramite il proprio marchio "Compagnia Mineraria Italiana", ed è impegnata in operazioni, sia di ricerca, sia di coltivazione tra le più vaste ed avanzate in Italia.
La continua crescita, nonché la specializzazione, nel campo delle infrastrutture stradali ha introdotto la società anche nel campo del genio civile portandola a realizzare grandi opere infrastrutturali e ha favorito l’orientamento della stessa verso politiche aziendali tese all’innovazione ed alla sperimentazione.   
La società si è avvicinata ed ha iniziato, già nei primi anni 2000, la gestione di contratti di Global Service di manutenzione relativi a reti stradali
Proprio di recente la GeneralStrade si è aggiudicata, attraverso una gara pubblica bandita dalla società Idra Patrimonio S.p.A., che gestisce il ciclo idrico integrato di 37 comuni nel Nord-Est milanese e da qualche anno anche il patrimonio stradale di alcuni di questi comuni, per un totale di 300 km di rete, la gestione della manutenzione stradale degli stessi comuni nell’ambito di un progetto sperimentale denominato PIQUAL, il cui acronimo significa “Patrimonio In QUALità”.
Tra i soggetti di spicco coinvolti in quest’esperienza vi sono il Politecnico di Milano ed il Kyoto Club, con i quali la società ha ormai avviato una stabile e significativa collaborazione soprattutto nell’ambito della ricerca e dell’innovazione volti anche allo sviluppo di nuove
tecnologie. 




Web Agency: Wilson Communication | Login